Finale DTB18

      La settima edizione del Downtown basket è giunta ufficialmente al termine con una serata al solito gremita di sport, svago, divertimento: il 21 luglio scorso, presso la senza dubbio promossa nuova location apriliana di Parco Friuli, per ogni categoria sono state giocate le ultime gare che hanno portato la vittoria a squadre di livello indiscutibilmente elevato.   Per quanto riguarda il torneo maschile a guadagnarsi il pass per le Finali Nazionali di Riccione sono stati i ragazzi di Nome a breve (Giampaolo Nardin, Marco D’Anolfo, Luca Bisconti e Jojo Kisonga), giocando contro gli atleti di Quelli del San Lollo’s playground una partita che ha regalato al numeroso pubblico della DTB arena un gioco di qualità degna di un torneo Gold FISB-FIP, qualità portata in campo da entrambe le squadre. Ma tanti altri sono stati i premi assegnati in questa serata finale: quello come miglior tiratore da tre non poteva che andare a Giampaolo Nardin, già vincitore nella scorsa edizione, l’MVP a Jojo Kisonga e quello per il Fair play a Giordano Schiavoni. Il momento più spettacolare è stato dato anche quest’anno dalla gara delle schiacciate che ha portato una giuria tutta d’eccezione (formata, tra l’altro, da coach Paolo Moretti) a premiare l’irraggiungibile Tommaso Guariglia.   Il DTB18 Pink è stato ugualmente degno di nota: una finalissima senz’altro avvincente con tanto di tiro allo scadere ha visto le ragazze di C’è una smart nera da spostare avere la meglio su quelle di Burger Queen, meritando così di diritto un posto a Riccione. L’MVP femminile della settima edizione è stato inoltre assegnato a Valentina Sistico, proprio di C’è una smart nera da spostare, mentre il premio come miglior tiratrice da tre a Sara Rubinetti di Simpatiche e basta, squadra anch’essa salita sul podio come 3^ classificata.   Il DTB Mini e quello Junior sono poi terminati con quell’entusiasmo immancabile in squadre con giocatori così tanto giovani ed appassionati: la Pivot Squad si è classificata al primo posto nel torneo Mini, mentre a vincere il titolo del DTB18 Junior i ragazzi di Aston Birra.   Tirando le somme di questa settima edizione del Downtown basket non si possono che riportare dunque risultati eccellenti: un torneo che ha visto la partecipazione di 240 atleti, con 200 partite giocate in 4 giornate e più di 1000 persone coinvolte come spettatori. Si tratta insomma di un esito per cui dover andare fieri, soprattutto quando si collega ad un torneo nato dalla semplice idea di un gruppo di amici, il quale oggi è simbolo di come da una passione condivisa e dall’impegno costante possano nascere solamente grandi cose: “se puoi sognarlo, puoi farlo. Ricorda sempre che questa intera avventura è partita da un topolino.” (Walt Disney)

Serena Di Luccio